Unesco: Langhe e Roero per la riconferma

Il Club Unesco di Alba, Langhe e Roero, in provincia di Cuneo, ha partecipato sin dal primo momento al progetto di candidatura del sito dei “Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato”, riconoscendone l’importanza per la promozione e la valorizzazione del territorio e sostenendolo con attività culturali che sono proseguite anche una volta ottenuta l’iscrizione nella prestigiosa lista del Patrimonio dell’Umanità.

L’operosità che il Club ha perseguito in questi anni si articola in un programma organico e strutturato di iniziative, né estemporaneo né localistico. Obiettivo fondamentale è stimolare la popolazione – con particolare attenzione ai giovani – a fare propri i profondi significati derivanti dall’iscrizione nella lista del Patrimonio dell’Umanità: la tutela del paesaggio, la valorizzazione del patrimonio culturale, sia esso rappresentato da beni artistici, architettonici e storici oppure dall’enogastronomia e, più in generale, dalla qualità della vita.

La consapevolezza diffusa e la partecipazione attiva alle iniziative di valorizzazione del patrimonio culturale del territorio sono elementi che l’Unesco valuterà con particolare attenzione in sede di revisione periodica del sito: tale revisione è prevista nel 2019, data in cui sarà riconfermata l’iscrizione delle Langhe e Roero nella lista del Patrimonio dell’Umanità. Il Club intende contribuire affinché il territorio ottenga la piena riconferma dall’Unesco con un giudizio ampiamente positivo ed affinché l’iscrizione nella lista del Patrimonio dell’Umanità rappresenti l’occasione per mettere in luce le eccellenze culturali di Langa e Roero.

Già dal 2013, il Club ha stilato un programma organico e strutturato per Langhe e Roero, costituito da 16 progetti integrati tra loro, da realizzarsi sul territorio del sito. Alcuni di questi sono conclusi, altri in corso di realizzazione e altri in fase di studio di fattibilità. Si citano i convegni, le mostre, gli interventi presso gli istituti comprensivi del territorio, il sostegno al ripristino delle linee ferroviarie che attraversano il territorio del sito ed alla riorganizzazione del traffico per migliorare la qualità della vita.

Fonte: Cuneo cronaca