Hotel e stelle: classificazioni

La classificazione degli alberghi è uno degli argomenti più controversi nel mondo del turismo con criteri diversi da Paese a Paese: ecco il quadro aggiornato della situazione in Italia.

Avete prenotato il vostro hotel a Roma, pensando di aver trovato un buon alloggio per le vostre vacanze romane, ma giunti sul posto andate incontro ad una cocente delusione perché l’albergo è sotto le vostre aspettative? Per evitare spiacevoli sorprese di questo tipo è bene capire come funzionano i criteri di classificazione che attribuiscono le stelle ad una struttura ricettiva.

Una legge del 2001 affidava la scelta dei criteri  di classificazione degli hotel a ciascuna singola regione. Una maggiore armonizzazione a livello nazionale è stata possibile con il decreto legge del 2009 che ha stabilito gli standard minimi di servizi e dotazioni, validi in tutto il territorio nazionale per la classificazione degli alberghi. Tuttavia dobbiamo ricordare che questi standard sono validi e si applicano soltanto agli alberghi di nuova costruzione o soggetti a ristrutturazione.

Le caratteristiche minime previste per le differenti “stelle” sono:

– 1 stella: ricevimento 12 ore su 24, pulizie camere una volta al giorno, dimensioni minime della camera doppia di 14 metri quadri, cambio della biancheria da camera una volta alla settimana;

– 2 stelle: in aggiunta ai requisiti della precedente categoria, gli alberghi 2 stelle offrono l’ascensore e il servizio di cambio della biancheria 2 volte a settimana;

– 3 stelle: rispetto al 2 stelle, gli hotel 3 stelle offrono in più il servizio bar, conoscenza di una lingua straniera da parte della reception (aperta per almeno 16 ore), divise per il personale, servizio internet, bagni privati in tutte le camere e pulizia giornaliera delle stesse.

– 4 stelle: pulizia giornaliera con riassetto pomeridiano della camera, cambio giornaliero della biancheria, servizio di lavaggi e stiratura della biancheria dei clienti, parcheggio garantito per almeno la metà delle camere, camere doppie di almeno 15 metri quadrati e bagno di almeno 4 metri quadrati.

– 5 stelle: reception aperta 24 ore su 24, conoscenza di tre lingue straniere da parte del personale addetto, camere singole di almeno 9 metri quadrati, camere doppie di almeno 16 metri quadrati e bagno di almeno 5 metri quadrati. Gli alberghi 5 stelle sono di solito gli unici che offrono la televisione satellitare in camere ed un servizio di trasporto bagagli 24 ore su 24.

Fonte: liligo.it